Fca Melfi: Uil-Uilm, da indiscrezioni, nuove produzioni in vista per lo stabilimento

Le indiscrezioni a di cui scrivono oggi siti web secondo le quali alla Fca di Melfi si produrrà un altro Suv, in attesa di conferme ufficiali, rappresentano una novità rilevante e vanno nella direzione che Uil e Uilm hanno indicato da tempo in sostituzione della Punto e per rilanciare lo stabilimento lucano nel mercato internazionale del segmento crossover, tra le auto più originali presenti sul mercato, grazie ad un mix di soluzioni (tecniche e stilistiche) che le pongono al di fuori dei “classici” segmenti automotive. Sono i segretari regionali di Uil e Uilm, Carmine Vaccaro e Marco Lomio a scriverlo congiuntamente in una nota. Sempre secondo le indiscrezioni si tratterebbe di un crossover compatto di Alfa Romeo. A quanto pare il modello che verrebbe realizzato a Melfi potrebbe essere un crossover compatto dal carattere sportivo. Questo modello andrebbe a sostituire nella gamma del Alfa Romeo MiTo. La conferma a queste notizie arriverà solo ed esclusivamente dall’ad Fca Sergio Marchionne il prossimo 1 giugno 2018 quando presenterà il futuro piano quinquennale del gruppo.Dobbiamo difendere lo stabilimento di Melfi, come tutta l’industria automobilistica italiana, dalla guerra commerciale alimentata dalla decisione del Presidente degli Usa Trump di imporre dazi sull’acciaio che rischia di stravolgere le strategie dei costruttori i auto di tutt’Europa.

Share Button