Pubblicato il decreto per il riconoscimento del sistema di qualità “Bovino podolico al pascolo”

Il ministero dell’Agricoltura ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto di riconoscimento del sistema di qualità nazionale zootecnia “Bovino podolico al pascolo”: lo ha reso noto, attraverso l’ufficio stampa della giunta regionale della Basilicata, Luca Braia, il quale ha evidenziato che “con circa 14 mila capi di razza podolica e 379 allevamenti rappresentiamo oltre il 45% del totale nazionale, con capi presenti prevalentemente nelle regioni del Mezzogiorno”.

“Con il riconoscimento ufficiale – ha proseguito Braia – dobbiamo immediatamente metterci al lavoro per costituire il consorzio che tuteli il marchio del podolico al pascolo, elemento vitale per rilanciare la zootecnia da carne lucana. L’istanza era stata presentata dal Consorzio produttori carne bovina pregiata delle razze italiane nel 2014 e il disciplinare di produzione ‘Bovino Podolico al Pascolo’ era stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nel settembre 2016. Il riconoscimento come Sistema di Qualità Nazionale Zootecnia per il disciplinare di produzione “Bovino Podolico al Pascolo” garantisce il diritto di accesso a tutti i produttori legittimamente interessati, la trasparenza del sistema e la rintracciabilità in tutte le fasi della produzione previste dal disciplinare stesso”.

“Il settore in Basilicata – ha concluso Braia – può generare una economia rilevante e deve, ora più che mai, avere la capacità di aggregarsi e organizzarsi per caratterizzare e rappresentare un prodotto e il territorio di provenienza, diventando protagonista”.

Share Button