Musei. Altolà del Consiglio di Stato ai direttori stranieri. Franceschini: difficile fare riforme in Italia

Ok del Consiglio di Stato alla procedura scelta dal Mibact per la valutazione dei direttori dei musei, ma viene rimessa in discussione l’apertura a direttori stranieri. E’ questo, in sintesi, secondo quanto si apprende, il contenuto della sentenza pubblicata oggi dalla sezione sesta del Consiglio di Stato in merito a un ricorso presentato nei mesi scorsi.

“Davvero difficile fare le riforme in Italia. Dopo 16 decisioni del Tar e 6 del Consiglio di Stato, quest’ultimo cambia linea e rimette la decisione sui direttori stranieri dei musei all’adunanza plenaria. Cosa penseranno nel mondo? ” Lo scrive su Twitter il ministro di Beni culturali e Turismo Dario Franceschini che commenta così la decisione del Consiglio di Stato sulla questione dei direttori stranieri per i musei statali autonomi.

 

Share Button