Agricoltura. Sit-in Coldiretti Basilicata su mancata erogazione fondi

Risposte certe sull’arrivo dei contributi europei per risollevare il primo settore. E’ quanto ribadito dai circa 500 coltivatori provenienti dal territorio che hanno partecipato al sit in promosso a Potenza dalla Coldiretti Basilicata. Dinanzi la sede dell’Ufficio erogazioni comunitarie in agricoltura di corso Garibaldi, chiesto “lo sblocco delle ingenti risorse a loro destinate, dopo una lunga trattativa rimasta infruttuosa”. Coinvolti circa 800 operatori per una cifra che si aggira intorno agli 8 mln di euro. “Abbiamo inviato una lettera al dirigente Ueca – ha dichiarato il presidente Coldiretti Basilicata, Piergiorgio Quarto – a cui non è seguita risposta, per chiedere un faccia a faccia utile per conoscere e risolvere la situazione delle pratiche”. Riferimento alle produzioni biologiche, a quelle sul ‘primo insediamento’ e quelle legate alle sentenze già risolte.

Nelle stesse ore, l’assessore regionale Braia si è recato a Roma per partecipare la tavolo dell’agenzia governativa Agea, finita al centro di una presunta frode.

Share Button