Agroalimentare e trasferimento tecnologico. Al CIHEAM Bari meeting per l’imprenditoria giovanile

Elaborare un Piano d’Azione 2018-20 che coniughi bisogni e soluzioni espressi dagli attori pubblici e privati della filiera dell’innovazione, da applicare al settore agroalimentare.

Al CIHEAM di Bari, il primo meeting per l’imprenditoria giovanile; una due giorni che ha visto il coinvolgimento dei rappresentanti delegati dai governi dei 10 Paesi mediterranei che hanno aderito al Mediterranean Innovation Partnership (MIP): Albania, Algeria, Egitto, Giordania, Italia, Libano, Palestina, Tunisia, Marocco e che rappresenta Serbia, Macedonia, Bosnia-Erzegovina e Kosovo. Processi di innovazione nel Mediterraneo, quindi, con attori, politiche e prospettive future della catena dell’innovazione.

Il Piano d’Azione MIP 2018-20 contribuirà ad identificare le priorità di intervento a livello regionale e locale per favorire lo sviluppo dei processi di trasferimento dei risultati della ricerca e l’attuazione dell’innovazione nelle imprese e nelle start-up in conformità con gli obiettivi del terzo pilastro dell’agenda strategica 2025 del CIHEAM che mirano all’inclusione socio-economica delle donne e dei giovani nelle aree rurali.

La condivisione del Piano d’Azione, inoltre, consentirà di creare nuove sinergie, in particolare, con i Paesi mediterranei dell’Unione Europea, organizzazioni di sostegno all’innovazione e cluster di imprese. Obiettivo principale del CIHEAM Bari è proprio quello di operare nello spirito di una cooperazione internazionale in agricoltura a favore dei Paesi mediterranei.

Con le sue attività di rete il CIHEAM Bari mobilita centinaia di istituzioni dislocate in vari Paesi, consolidando relazioni con esperti, partenariati istituzionali, rapporti bilaterali e iniziative con il settore privato. Questa capacità di “fare sistema” favorisce lo scambio di informazioni, di competenze tecniche e professionali, la realizzazione di pubblicazioni, l’attuazione di attività di ricerca innovativa e di formazione, l’organizzazione di conferenze e seminari e l’armonizzazione di linee guida metodologiche.

Share Button