Vertenza ICL, a Potenza sit-in lavoratori della struttura sanitaria

Non è bastata la lotta sindacale insieme a Cgil, Cisl e Uil, portata avanti su più tavoli istituzionali fino al Prefetto. Ad un anno di distanza, i 28 dipendenti dell’Istituto Clinico Lucano di Potenza hanno deciso di manifestare nuovamente dinanzi la sede della Regione Basilicata. Medici, infermieri e personale sanitario, per la maggior parte con famiglie a carico, senza stipendio ed una battaglia complicata alle spalle per l’accesso all’indennità integrativa speciale dell’Inps, hanno rivendicato risposte per sé e per il destino della struttura sanitaria con sede a Via Mazzini.

Stallo, nella vicenda, sull’indecisione da parte di Azienda Sanitaria Locale di Potenza e Regione sulla futura operatività causato dalla sospensione dell’accreditamento presentato nel 2016 dall’Asp. Rabbia e stanchezza, i sentimenti che prevalgono tra i lavoratori. “Chiediamo un atto di responsabilità – hanno detto – per tornare ad una serenità lavorativa che ci condiziona ormai ogni giorno”.

Share Button