Moda: Taranto al Pitti, Mazzarano: “Dimostrazione che questo territorio non è solo Ilva”

Un successo la presenza delle aziende della moda e del tessile di Taranto al Pitti Uomo di Firenze. “Buona riuscita, innanzitutto, grazie al grande cambio culturale che ha caratterizzato la nostra partecipazione quest’anno – afferma Salvatore Toma, presidente Settore Moda di Confindustria Taranto – per la prima volta infatti abbiamo lavorato in rete; abbiamo compreso che il nemico non è l’imprenditore del nostro stesso territorio, ma quello dell’altra parte del mondo”.

La sinergia, inoltre, tra settore della moda, dell’enogastronomia, del turismo, della cultura locale è stata la chiave per la riuscita della presenza al Pitti. Il tutto rafforzato dal sostegno della Regione, per la quale gli obiettivi sono potenziare il settore (già in crescita del 4,1%) in tutta la Puglia; internazionalizzare; aggredire i mercati orientale ed arabo: “Paesi ricchi e che viaggiano ad altissima velocità”, spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico

, Michele Mazzarano. 

“Sono contento – aggiunge – dell’occasione che si è venuta a creare per le aziende della moda di questo territorio: quando Taranto sa auto rappresentarsi, andando contro i cliche della grande industria e della monocultura dell’acciaio, ne abbiamo benefici tutti. Far conoscere il territorio e le maestrie delle nostre aziende, valorizza tutta la Puglia. Per questo – conclude – ringrazio Toma e gli altri imprenditori per la intraprendenza e la tenacia e, Cesareo per aver coordinato i lavori”.

Presente, a Firenze, il presidente di Confindustria Taranto, Vincenzo Cesareo, il quale ha sottolineato la grande valenza della partecipazione delle aziende locali alla kermesse fiorentina, passerella di respiro internazionale in cui la Puglia è riuscita a ritagliarsi un ruolo di grande evidenza.

Share Button