Regione Puglia, i finanziamenti alle imprese estesi anche alle aziende confiscate alla mafia

Platea più ampia per il bando Nidi. La vicepresidente di Libera Marcone: “Speriamo serva a diffondere una nuova coscienza civile”

Una nuova vita, libera, e sostenuta dai fondi regionali. Il nuovo bando Nidi della Regione Puglia, dedicato alle nuove iniziative d’impresa, sarà aperto anche alle aziende confiscate alla mafia e rilevate dagli ex dipendenti o da cooperative di nuova costituzione. Un segnale che la Regione vuole dare per sostenere iniziative spesso difficili da far partire in territori dove la presenza della malavita resta importante.

Un’iniziativa appoggiata anche da Libera, che tramite la vicepresidente Daniela Marcone auspica un cambio di prospettiva culturale anche da parte delle persone che vivono quotidianamente la convivenza forzata con le organizzazioni criminali.

Share Button