Saldi a Matera. Per Confesercenti provinciale l’avvio è segnato da “luci e ombre”

“L’inizio dei saldi invernali a Matera è segnato da luci ed ombre; è quanto emerge da una prima indagine condotta dalla scrivente Associazione di categoria a soli due giorni dalla partenza ufficiale della stagione”.

La nota siglata dalla segreteria provinciale di Matera della Confesercenti fa una premessa relativa al calo delle vendite registrato nel dicembre scorso “alcuni hanno evidenziato che rispetto allo stesso periodo dello scorso anno le vendite sono più regolari ed i negozi sono interessati da un maggiore flusso di consumatori, altri invece hanno lamentato una partenza più tiepida senz’altro perchè nel mese di dicembre molti negozi effettuavano vendite promozionali pubblicizzando sulle vetrine cartelli come ‘i saldi continuano all’interno’, oppure ‘saldi mai interrotti’ o esponevano cifre e percentuali con la chiara indicazione che in quel punto vendita era possibile trovare prezzi convenienti; o ancora la presenza di negozi con insegna ‘outlet’ che si sentono legittimati a pubblicizzare sempre percentuali di sconto e non ultimo il ‘black Friday’ selvaggio che ha svuotato le tasche di molte famiglie”.

Per Confesercenti “il tutto” avviene “in barba alla normativa che prevede il divieto di vendite promozionali nei trenta giorni precedenti l’avvio dei saldi, effettuando di fatto concorrenza sleale. A tal proposito” prosegue la nota “è lecito chiedersi se i saldi conservano ancora quell’appeal visto che sono totalmente assenti i controlli e quindi restano del tutto impuniti coloro che infrangono in maniera palese la normativa effettuando sconti e ribassi praticamente tutto l’anno”.

“Comunque” conclude Confesercenti “continueremo a seguire l’andamento della stagione nella speranza che le vendite siano col segno positivo e magari con qualche nota degna di rilievo rispetto a quella della stagione precedente”.