Regione Basilicata. Sottoscritto protocollo d’intesa con l’unione regionale dei cuochi

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha sottoscritto oggi a Potenza, nella sala Verrastro del palazzo della giunta, un Protocollo d’intesa con l’Unione regionale cuochi lucani (Urcl) della Federazione italiana cuochi (Fic).

Obiettivo del documento “sviluppare – è specificato in un comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Giunta – una reciproca collaborazione con riferimento ad azioni di sistema nel settore turistico, ristorativo e culturale, promuovendo il binomio prodotto-territorio e valorizzando le giovani professionalità attraverso attività formative e seminariali, in quanto la gastronomia può rappresentare un importante veicolo di promozione delle produzioni agroalimentari tipiche e di diffusione delle consuetudini alimentari locali e della cultura rurale”.

“Questa intesa – ha spiegato l’assessore regionale all’agricoltura, Luca Braia – rientra in un percorso di valorizzazione dei cibi, del territorio e delle tradizioni. Il cibo meglio rappresenta l’Italia nel mondo e sottoscriviamo questa intesa proprio a ridosso del 2018, l’anno internazionale del cibo, e in avvicinamento a Matera 2019″.

Secondo Pittella, “un grande merito va alle categorie professionali e all’attività istituzionale che l’assessore Braia ed il Dipartimento hanno messo in campo. In questi ultimi anni c’è stata una campagna di promozione della Basilicata a 360 gradi, mai vista nella storia della nostra regione. Un segmento straordinario del nostro interesse è quello dell’agroalimentare, per il quale abbiamo messo in campo risorse importanti. Il protocollo con l’Unione dei cuochi ci consente di coniugare ambiente, salute, sicurezza alimentare valorizzazione dell’agroalimentare, ma anche di recuperare la storia della Basilicata, fatta di sobrietà e di umiltà. Vogliamo anche invogliare i giovani a sperimentare profili professionali inediti. Potremmo immaginare, nell’ambito delle iniziative del protocollo – ha concluso il governatore – un’ulteriore forma di intervento, anche attraverso il mondo della scuola”.

Share Button