Gasdotto TAP. Il ministro Calenda: situazione umiliante per il Paese

“Noi siamo in una condizione in Italia per cui un gasdotto come il Tap è in una situazione umiliante per il nostro Paese, non riusciamo a fare un tubo di un metro e mezzo”.

Lo ha detto il ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda intervenendo alla presentazione del World Energy Outlook all’Eni.

“Ieri ho avuto uno scambio con un importante intellettuale italiano che lo definiva un tirannosauro”, ha detto il ministro riferendosi allo scrittore Erri De Luca e ribadendo che il tubo misura un metro e mezzo.

“Questa è una grande battaglia che va fatta: servono investimenti rapidi, cambiamenti che non possono aspettare 5 anni – ha proseguito Calenda – Dobbiamo fare una battaglia su una cosa, che è il fatto che per ogni infrastruttura che viene fatta sembra che il territorio venga violentato, anche se è un tubo di un metro e mezzo sottoterra di 16 metri”.

Share Button