Aqp, i Cinque Stelle premono: “Il futuro è un’azienda speciale consortile che gestisca il servizio idrico integrato”

Presentate in Consiglio regionale le delibere dei Comuni con l’intento di sollecitare la Regione a muoversi nella direzione

Il Movimento Cinque Stelle rilancia l’ipotesi di un futuro di Acquedotto Pugliese legato a un’azienda consortile che mantenga la gestione pubblica dell’acqua.

Un’azienda speciale consortile a cui possano aderire i comuni pugliesi in modo da poter affidare direttamente al nuovo soggetto la gestione pubblica del servizio idrico integrato. Questo il futuro di Aqp secondo il Movimento Cinque Stelle, che vorrebbe provare in questo modo a sbloccare lo stallo in cui versa da mesi la questione relativa all’azienda dopo che il tavolo tecnico a fine maggio 2017 ha prodotto tre ipotesi di lavoro. Tutte al momento disattese.

La strada è quella di approvare una serie di delibere comunali, a partire proprio dalle amministrazioni a guida Cinque Stelle.

Share Button