Vertenza Lucart nel Potentino. Scongiurati esuberi previsti

Stop ai paventati esuberi di 7 unità lavorative. Questo l’esito dell’incontro tenutosi alla Regione Basilicata tra sindacati e l’Assessore alle Attività Produttive, Cifarelli, in merito alla vertenza sulla Lucart di Avigliano.

La preoccupazione, sollevata negli scorsi giorni con lo stato di agitazione dinanzi la cartiera lucana. ha trovato l’impegno dell’ente Regione di sostenere i passi dei vertici aziendali, attraverso una prima comunicazione determinati a trasferire una linea di produzione nella sede toscana a Lucca.

Presenti al faccia a faccia i segretari di categoria della Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil, rispettiviamente Anna Russelli, Rocco Caruso e Giovanni Letterelli, con una delegazione dei circa 80 lavoratori che ha presidiato viale Verrastro per chiedere il rispetto degli impegni sottoscritti al termine di un processo di riorganizzazione nel 2015, il quale aveva già portato al trasferimento di un linea di produzione e a 18 esuberi.L’auspicio da qui in avanti delle parti interessate, ad iniziare dai lavoratori, è di rilanciare la linea di produzione lucana mediante il Polo integrato della lavorazione dell’Airlaid. “Possibile – avevano detto – grazie all’esperienza maturata”.

Share Button