Bozza decreto fiscale del Governo: 3 milioni per rigenerazione urbana di Matera

Arrivano nuove risorse per la bonifica e il rilancio di Bagnoli e per “la rigenerazione urbana” di Matera

Arriva la prima tranche della manovra 2018, oggi all’esame del Consiglio dei ministri. Si tratta di un decreto destinato ad accompagnare la legge di bilancio, in agenda lunedì prossimo.

Al centro, varie misure fiscali che garantiranno parte delle coperture, tra cui la riapertura dei termini per la rottamazione delle cartelle e delle liti con il fisco. Ieri la riforma dell’istituto giuridico del fallimento: ‘un contributo per un’economia più sana che aiuterà la crescita’, lo ha definito il premier Gentiloni.

Secondo quanto previsto in una bozza del dl fiscale in arrivo oggi al Cdm, “per la definizione operativa e la successiva realizzazione degli interventi urgenti e propedeutici alla continuazione della prima fase del programma di bonifica ambientale e di rigenerazione urbana dell’area di rilevante interesse nazionale nel comprensorio di Bagnoli-Coroglio, quali anche la rigenerazione e risanamento delle strutture esistenti e il dragaggio dei sedimenti marini” sono assegnati 164 milioni di euro per il 2017. Le risorse per Matera ammontano invece a 3 milioni.

Tra le varie voci nel testo anche quella del Fondo imprese Sud, con una dotazione iniziale di 150 milioni di euro “a sostegno della crescita dimensionale delle piccole e medie imprese” delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Share Button