Start Cup Basilicata. Chiusa la prima fase, 42 le idee di impresa raccolte

Chiusa la fase uno della “Start Cup” Basilicata, la competizione dei piani di business promossa dalla Regione con Sviluppo Basilicata che vede collaborare insieme Unibas e T3 Innovation.

L’iniziativa vede, inoltre, la partnership della Banca Popolare di Bari e la sponsorship di Confapi Matera ed è co-finanziata dai Fondi FSC 2014 – 2020 e PO FESR Basilicata 2014-2020.

Sono 42 gli aspiranti “startupper” che si sono messi in gioco, compilando il form sul sito dedicato all’iniziativa startcupbas.t3bi.it. L’età media dei componenti del team è di 27 anni ed il 20% ha esperienze di ricerca. La grande maggioranza proviene dalla Basilicata ma c’è anche chi risiede in Lombardia e Veneto. Oltre il 50% delle idee si colloca in due dei cinque settori previsti dal regolamento: Ict (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) e scienze della vita. Le proposte sono legate allo sviluppo di piattaforme on line e applicazioni che facilitino la condivisione di interessi o percorsi turistici, l’apprendimento dei più piccoli, il contatto con potenziali investitori o le strategie di vendita sul web. Altre sono incentrate sullo sviluppo di prodotti e servizi innovativi che impattano positivamente sulla salute delle persone e sull’interazione con le strutture mediche.

“Nei prossimi giorni” rende noto l’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli. “le idee di impresa raccolte saranno valutate dal Comitato tecnico di Start Cup Basilicata, formato dai soggetti promotori dell’iniziativa. Le migliori beneficeranno di alcune sessioni di mentoring per trasformarsi in progetti strutturati da candidare alla fase due di Start Cup Basilicata: fino al 16 ottobre, infatti, c’è una nuova opportunità per tutti gli aspiranti startupper – anche quelli che non hanno partecipato alla fase uno – che potranno candidare un business plan, sempre collegandosi alla piattaforma startcupbas.t3bi.it”.

Il Comitato tecnico, dopo il 16 ottobre, farà una nuova scrematura delle candidature ricevute per individuare i finalisti di Start Cup Basilicata 2017 che parteciperanno all’evento conclusivo in programma a Potenza, il 30 ottobre. I vincitori potranno aggiudicarsi i premi in palio: 15 mila euro per il primo progetto classificato, 10.000 euro per il secondo, “Premio speciale Banca Popolare di Bari” di 10 mila euro e “Premio Industria culturale e creativa” di 8 mila euro. Il primo progetto classificato, inoltre, parteciperà al Pni – Premio nazionale per l’innovazione -, in programma il 30 novembre e il 1 dicembre 2017 a Napoli presso la Città della Scienza.

Share Button