Etichettatura grano, la CIA Puglia: “Ottima notizia per gli agricoltori”

“Semplificare la burocrazia per avere più prodotto italiano e garanzie per i consumatori”

Via libera all’etichettatura di provenienza del grano da parte del Ministero delle Politiche agricole: una misura che fa storcere il naso ai produttori di pasta, ma che rende molto felici gli agricoltori.

Una carta d’identità del grano usato per preparare pasta, biscotti, pane, per capire da dove arriva la materia prima. Il Ministero delle Politiche agricole vara le nuove norme, in vigore dal prossimo febbraio, che dividono la filiera: felici i produttori, meno i trasformatori secondo cui ci sarebbe il rischio di concorrenza sleale da parte dei competitor stranieri non soggetti a tale obbligo. Ma i vantaggi per i consumatori e gli agricoltori, secondo la CIA Puglia, sarebbero innegabili.

Share Button