Turismo. Per il 2 giugno Confesercenti stima 9 milioni di arrivi: Matera è la meta più gettonata in Italia

Un ponte del 2 giugno all’insegna dell’ottimismo dal punto di vista turistico: oltre 9 milioni di presenze stimate, in crescita del 2,9% sullo scorso anno – nonostante nel 2016 il ponte fosse più lungo di un giorno – e che complessivamente produrranno consumi per oltre 1 miliardo di euro. Il mare e i laghi si confermano mete apprezzate sia per gli italiani che per gli stranieri, anche se questi ultimi sono molto orientati verso le città d’arte, e tra queste Matera è tra le più gettonate.

Tasso di occupazione della disponibilità Online al 29 maggio nelle principali destinazioni turistiche  italiane

Tasso di occupazione della disponibilità Online al 29 maggio nelle principali destinazioni turistiche italiane

E’ quanto emerge dall’indagine previsionale dei flussi turistici condotta da Centro Studi Turistici per Confesercenti su 1.819 operatori della ricettività. A contribuire alla crescita sono soprattutto gli stranieri (oltre +3,5%), ma si registra un aumento anche del flusso di italiani (+2,5%).

A farla da padrone sono le località balneari dove si rileva un tasso di occupazione delle camere disponibili online superiore al 90%; dati importanti anche per alcune località lacuali che si aggirano intorno ad un tasso di occupazione fra l’85% ed il 90%. Anche le città d’arte, soprattutto – ma non solo – le più grandi, si rileva un tasso di occupazione delle camere fra l’80 e l’85%, con punte in alcune città che superano il 90%.

E se il dato regionale lucano si attesta su un dignitoso 81 per cento (comunque più elevato di quello pugliese al 75 %) il tasso di occupazione della disponibilità Online (aggiornato al 29 maggio) nelle principali destinazioni turistiche italiane vede Matera (95 %) primeggiare su tutte le località più conosciute quali Firenze (90%), Roma (83%) o Venezia (92%).

Share Button