Presidio permanente dei lavoratori della Natuzzi Spa dinanzi alla Regione Puglia

Brandine, sedie e bandiere. I lavoratori della Natuzzi Spa sotto la sede della presidenza della Regione Puglia, hanno allestito un presidio permanente per chiedere al governatore pugliese, Michele Emiliano, di rispettare l’impegno assunto, ovvero di convocare l’Unione Sindacale di Base e l’azienda per rivedere le condizioni sancite dall’accordo del 15 novembre scorso.

All’ora di pranzo però, il presidio permanente è stato smantellato in seguito ad una nuova convocazione, fissata per il 15 maggio prossimo, per discutere del suddetto accordo che al comma F chiede ai lavoratori licenziati di rinunciare ai contenziosi con la Natuzzi spa, costretta dal Tribunale del Lavoro di Bari il 25 gennaio scorso, a versare una somma pari a 50 mila euro netti ad ogni singolo lavoratore collocato in cassa integrazione straordinaria.

Share Button