Presentata la seconda edizione di Digithon: dal 22 al 25 giugno in Puglia

I giovani con idee innovative devono restare in Italia. Ne è convinto Francesco Boccia, che ha presentata la seconda edizione di Digithon, di cui ne è presidente. Entro il 30 aprile, quindi, le start up italiane possono inviare il proprio progetto innovativo. Tra questi, ne saranno selezionati 100, che potranno salire in pedana per poter poi essere valutati da investitori nazionali ed internazionali. L’obiettivo resta lo stesso: avvicinare il mondo finanziario alle start up del territorio nazionale, con un occhio più attento a quelle del Mezzogiorno.

Tra le novità, il progetto “A scuola di StartUp”, un percorso formativo rivolto a docenti e studenti delle scuole secondarie, che ha l’obiettivo di far comprendere quelle che sono le potenzialità che ognuno possiede.

Share Button