In Basilicata arrivate più di ottocento domande per il PSR dai giovani agricoltori

Sono 806 le domande inviate per la seconda finestra di attuazione della misura dedicata ai giovani agricoltori, con un impegno complessivo della Regione pari a circa 24 milioni di euro del Psr Basilicata 2014-2020 “e rilasciato decreti di finanziamento ai primi 183 nuovi insediati il mese scorso.”

Lo ha reso noto, attraverso l’ufficio stampa della giunta regionale, l’assessore all’agricoltura, Luca Braia, evidenziando che “l’interesse dei giovani per un futuro che scommette sull’agricoltura e sul voler rimanere nella propria terra, continua ad essere alto”.

Delle 806 domande di aiuto, “per le quali è cominciata la fase istruttoria”, sono 517 quelle presentate da uomini (64%) e 289 quelle inoltrate da donne (36%). La fascia di età più ampia è quella dei più giovani, con oltre il 58% di “under 30”: il 34% ha tra 18 e 25 anni, il 25% tra 26 e 30, mentre il 23% appartiene alla fascia tra 31 e 35 anni, il 18% ha tra 36 e 41 anni. Dal potentino sono state inviate 467 domande, e 307 dalla provincia di Matera. “Andiamo avanti – ha concluso Braia – nel perseguire l’obiettivo ambizioso di fornire gli strumenti adeguati ai giovani lucani perché riescano a produrre reddito e creare opportunità per se stessi e le loro famiglie, rimanendo in questa meravigliosa terra e al contempo modelli di sviluppo per un futuro sostenibile anche grazie alla capacità di progettare con innovazione, possedendo competenze professionali specifiche e adeguate qualifiche, a cui viene data dal Psr Basilicata 2014-2020 premialità e fiducia”.

Share Button