Istat: migliora il potere d’acquisto delle famiglie nel 2016

Il potere d’acquisto delle famiglie nel 2016 è aumentato dell’1,6%, il rialzo maggiore da quindici anni. Lo rileva l’Istat, che però registra un calo dello 0,9% nell’ultimo trimestre dell’anno su base congiunturale.

L’indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil nel quarto trimestre del 2016 è stato pari al 2,3%, quindi stabile. Nel 2016 si è registrato un deficit pari al 2,4% del Pil. La spesa per consumi finali delle famiglie nel 2016 è salita per il terzo anno consecutivo, registrando un rialzo dell’1,3%.

Nell’ultimo trimestre del 2016 la pressione fiscale è diminuita di 0,6 punti percentuali rispetto allo stesso trimestre dell’anno prima, scendendo al 49,6%.

L’Istat conferma il dato annuo, per l’intero 2016, al 42,9%, in calo a confronto con il 43,3% del 2015.

Share Button