Porta Futuro ospita un seminario sul nono bando map, in collaborazione con il Comune di Bari

A Porta Futuro, nel capoluogo pugliese, un seminario durante il quale illustrare le agevolazioni finanziarie previste dal nono bando Map per le piccole medie imprese del territorio. Alla presenza di Carla Palone, assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Bari, gli interessati hanno potuto ottenere tutte le informazioni in merito. Disponibili nelle casse comunali ben due milioni di euro, attraverso cui finanziare il 50% dell’investimento totale per avviare una nuova attività o per ristrutturarne una già esistente. Di questo, il 50% a fondo perduto e la restante metà da restituire con tassi di interesse agevolati. Si tratta di un’opportunità che consentirà alle piccole realtà locali di accedere ad importanti agevolazioni finanziarie per interventi in aree di degrado urbano e sociale. Le botteghe storiche e le attività in via Manzoni saranno agevolate nell’attribuzione del punteggio. Non potranno essere finanziate attività di franchising, attività online, centri scommesse, compro oro, bed&breakfast e negozi di armi. Inoltre, nell’area San Nicola, non potranno essere finanziate attività food. E’ possibile partecipare al bando presentando la propria candidatura entro e non oltre il 3 giugno 2017, data di scadenza.

Share Button