Il presidente del consiglio lucano commenta i dati del rapporto Svimez: cultura e turismo binomio vincente

“Cultura e turismo possono realmente essere un binomio vincente per lo sviluppo e la crescita della Basilicata. Intorno a questo motore economico deve ruotare la nostra azione politica per il rilancio del nostro territorio, soprattutto perché non possiamo correre il rischio che i giovani si scoraggino, non vedano la possibilità di realizzarsi, di avere un’occupazione e una vita degna nel loro paese di origine. Perché loro, i giovani, sono il nostro punto di forza”.

Lo ha detto il presidente del consiglio regionale della Basilicata, Francesco Mollica, commentando i dati del Rapporto Svimez, presentato ieri a Potenza: “Dati” ha aggiunto, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa del consiglio regionale “che impongono a tutte le forze politiche dotate di senso dello Stato di non mollare la presa e di farlo attraverso una rapida adozione di misure che vadano ad incentivare il binomio cultura-turismo”.

“Preso atto che la Basilicata è una delle poche regioni meridionali a mostrare una tendenza più rapida al ritorno dell’occupazione sui livelli pre-crisi” ha detto Mollica “c’è bisogno di mettere in campo azioni concrete che arrivino alla comunità per prevenire una crisi sociale occupazionale, nonostante i segnali positivi. Contrariamente a quanto dicono i dati presentati ieri dalla Svimez, che vede in particolare in Basilicata ‘la crescita del Pil nel 2015 del +5,5%, un risultato che non ha trovato riscontro in nessun’altra regione italiana’, dovuta soprattutto al ‘ruolo centrale dell’automotive, come settore trainante della nostra economia e che vede la Basilicata prima fra le Regioni del Sud'”, a parere di Mollica “il turismo, insieme con la cultura rappresenta un settore rilevante, con un peso significativo nell’economia, generando maggiori opportunità di lavoro rispetto ad altri settori industriali considerati anch’essi prioritari”.

“Altro obiettivo è adoperarsi per accelerare il Masterplan Basilicata, con il completamento del quadro delle infrastrutture che la Basilicata deve assolutamente realizzare nei prossimi anni” ha concluso Mollica “per poter assolvere al ruolo strategico di crocevia in un Sud che si apre al Mediterraneo e intende fino in fondo valorizzare il proprio rapporto con l’Europa”.

Share Button