Da Rotondella a New York, Marilisa Stigliano è il volto dell’ingegneria americana

Matera. Approdare Oltreoceano e avviare una brillante carriera manageriale, arrivando a ricoprire posizioni importanti, fino ad essere riconosciuta tra i dieci volti dell’ingegneria americana. E’ la storia di Marilisa Stigliano, nata a Rotondella, piccolo paese della provincia di Matera ed oggi responsabile del controllo e della gestione dei progetti presso l’Aecom di New York.

In un video diffuso nei giorni scorsi con splendidi grattacieli sullo sfondo, Marilisa si racconta , dalle sue origini lucane alla passione per l’ingegneria, nata sui banchi di scuola, studiando gli acquedotti romani.

La Società americana per l’ingegneria civile l’ha selezionata riconoscendo nella giovane trentrenne lucana talento e bravura. Un prestigioso riconoscimento per la sua carriera professionale – ha commentato con orgoglio Giovanna Tarantino, dirigente scolastico del Liceo Scientifico di Policoro,- istituto frequentato dalla Stigliano.

Dopo il liceo sono arrivati la Laurea in Ingegneria alla Sapienza di Roma e un Master alla Columbia University di New York. In seguito ha iniziato a lavorare in America come analista dei rischi, effettuando perizie per progetti multimiliardari anche in Medio Oriente, come per un porto in Quatar e per la metropolitana di Rijad. Ha lavorato, inoltre, per un progetto di ricostruzione dopo l’uragano Sandy.

Dichiara di aver imparato molto dal suo Liceo, ma sono soprattutto le attività extracurriculari quelle che ricorda con maggiore affetto. L’esperienza di rappresentante di istituto ed il giornalino scolastico che hanno plasmato personalità e competenze trasversali.

Un bel messaggio ai giovani ed una storia bella da raccontare per cui essere tutti orgogliosi, augurando a Marilisa Stigliano una carriera brillante, pur se lontano dalla sua Basilicata.

Share Button