Istituto Clinico Lucano. Dipendenti sospesi, intervengono i sindacati

A Potenza, sindacati ed i 30 dipendenti dell’Istituto Clinico Lucano sul piede di guerra per la sospensione di 15 giorni dal lavoro. La vertenza, secondo l’Amministratore unico, Di Marzo, è stata causata dalla riduzione del fatturato per l’insufficienza dei tetti di spesa e dei posti letto assegnati.

Sono coinvolti anche i lavoratori dell’indotto, tra impresa di pulizia ed altri servizi. Pesa la sospensione del contratto con l’Azienda Sanitaria Locale di Potenza, in attesa del giudizio di merito da parte del TAR che giungerà solo a marzo prossimo. Un lasso di tempo giudicato “esorbitante – dalle segreterie regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl – insieme alla posizione dell’azienza che usa i lavoratori come strumento di pressione. Siamo stanchi di ascoltare bugie, è tempo di concretezza – è invece il commento unanime tra i dipendenti.”

Share Button