La Puglia a Bruxelles per attrarre investimenti nelle biotecnologie

Capone: “Puntiamo su un settore strategico, che vale da solo il 13% del nostro export”

Missione in Belgio per promuovere le biotecnologie made in Puglia, un settore multiforme e trasversale che parte dalla salute dell’uomo per entrare in ogni comparto dell’economia.

La delegazione pugliese guidata dall’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone è a Bruxelles oggi 28 e domani 29 novembre. L’obiettivo è attrarre investimenti in Puglia dai Paesi del Benelux. (Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo), attraverso una promozione rivolta sia alle imprese di questi Paesi che a manager, professionisti e imprenditori di origine pugliese che oggi risiedono lì e che sono interessati a promuovere e ad avere relazioni commerciali con la loro terra d’origine.

“Dopo l’aerospazio con l’appuntamento di Londra” spiega Loredana Capone “ci concentriamo sulle biotecnologie perché si tratta di un settore strategico per la Regione Puglia previsto anche nel nostro Piano regionale per la Ricerca e l’Industria 4.0 al quale stiamo lavorando. La scelta fa parte di una strategia precisa e mirata che punta sull’innovazione partendo dalle vocazioni del territorio”.

Share Button