Fitto: “Trasparenza su operazione Adp-Gesac, Emiliano non può fare tutto da solo”

Il leader di Cor a Bari non chiude alla fusione tra le società di gestione degli aeroporti di Napoli e della Puglia. “Stop a gestione privatistica da parte della giunta”

Stop a una trattativa che nonostante le rassicurazioni da parte del capo di gabinetto della giunta regionale pugliese Stefanazzi starebbe progredendo a grandi passi. Raffaele Fitto interviene a gamba tesa nella vicenda della possibile fusione tra ADP e Gesac, le due società che gestiscono gli aeroporti pugliesi e lo scalo napoletano di Capodichino. Fitto ha voluto incontrare la stampa per sottolineare le stranezze di una procedura che per lui e per deputati e consiglieri Cor dovrebbe innanzitutto passare dal Consiglio regionale, dove pende un’interrogazione a firma di Ignazio Zullo presentata a metà ottobre e mai affrontata in aula.

L’aspetto più incomprensibile, secondo Fitto, è l’atteggiamento del presidente della giunta regionale Michele Emiliano, che predicherebbe da un lato la partecipazione e la condivisione mentre dall’altro condurrebbe come in questo caso trattative segrete con un soggetto privato.