Matera 2019. Franceschini: Aeroporto di Bari o Ferrovia? Scelga la città…

Il ministro ai beni culturali e turismo risponde durante il Question Time alla Camera

Per il collegamento di Matera, capitale europea della cultura 2019 al resto dell’Italia “resta da affrontare un nodo storico: la scelta, che deve fare la città, se privilegiare il collegamento su cui intanto si sta lavorando verso l’aeroporto di Bari o se invece proseguire, con costi molto superiori, per il proseguimento della ferrovia Ferrandina verso Salerno”.

Il ministro Dario Franceschini risponde durante il question time alla Camera

Il ministro Dario Franceschini risponde durante il question time alla Camera

Lo fa notare in question time il ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini, che sottolinea: “è un nodo che dovrà essere risolto anche se il collegamento ferroviario comunque non potrà essere completato entro il 2019”.

Franceschini risponde ad un’interrogazione di Cosimo Latronico, deputato del gruppo misto conservatori, che lamenta, da parte del governo, “un’attenzione non adeguata alla sfida che abbiamo davanti” e ricorda che il premier Renzi aveva assicurato strumenti e risorse per connettere Matera: “Mancano solo 800 giorni al 2019”, fa notare.

L’intenzione del governo, risponde quindi il ministro, è davvero far diventare Matera “una sfida internazionale del nostro paese”.

Il ministro ricorda quindi le risorse stanziate con questo fine “per una volta in anticipo” dalla Legge stabilità del 2015. In particolare, ricorda, 28 milioni di euro per interventi dal 2016 al 2019 (17 milioni per opere pubbliche e 11 per il dossier e piano comunicazione).

Sempre nella legge di stabilità 2015, prosegue Franceschini, sono stati previsti poi altri 20 milioni assegnati al comune e che il comune ha finalizzato “al recupero di importanti contenitori culturali della città”.

Altre risorse sono state destinate quindi dai fondi Pon cultura e sviluppo. Per migliorare il collegamento della città al resto d’Italia, ricorda il ministro, sono in fase di realizzazione diversi interventi come il raddoppio a quattro corsie della strada statale 96 Altamura Bari che consentirà il collegamento ad elevate prestazioni tra Matera e Bari, luogo di interscambio; il completamento della strada statale Bradanica. Sono stati stanziati poi 43,6 milioni per il potenziamento della linea ferroviaria Bari Altamura Matera (che ridurrebbe il viaggio in treno da bari a Matera a circa da un’ora e venti a un’ora) a cui si aggiungono 50 milioni per il rinnovo del materiale rotabile e l’aggiunta di nuovi treni.

Il deputato lucano del Cor, Cosimo Latronico

Il deputato lucano del Cor, Cosimo Latronico

“Resta un nodo storico: la scelta della città di Matera se privilegiare il collegamento, su cui intanto si sta lavorando, verso l’aeroporto di Bari o se invece proseguire con costi molto superiori il proseguimento della Ferrandina verso Salerno e Napoli: è un nodo che dovrà essere sciolto, ma non potrà essere completato entro il 2019”, sottolinea il ministro.

“Se i tempi sono questi 800 giorni non serviranno a fare di Matera una occasione straordinaria per il Paese”, replica l’esponente del gruppo misto conservatori, che chiede di “aprire un tavolo con il governo e se si possa valutare un accordo di programma sia per gli strumenti sia per la parte del collegamento ferroviario”.

Share Button