Regione Basilicata, lavoro “sottotraccia” per assestamento di bilancio

Si lavora sottotraccia alla Regione Basilicata verso l’assestamento di bilancio previsto a metà novembre, quando in verità i tempi dovrebbero essere già maturi per il bilancio preventivo.

A pesare sono i mancati introiti dall’industria petrolifera che ha messo i sotto pressione i conti dell’ente di viale Verrastro. Da quanto si apprende, mancherebbero circa 57 mln di euro per via della notevole riduzione delle royalty, passaggio fondamentale per far quadrare il cerchio e che passerà al vaglio successivo della Corte dei Conti, chiamata entro la fine di ottobre ad esprimere un giudizio di parificazione sul rendiconto. In buona sostanza, un atto che confermi la solidità delle casse lucane.

Sul fronte istituzionale, novembre vedrà l’entrata in vigore del nuovo statuto regionale che innalzerà il numero di assessori dell’esecutivo da 4 a 5. Sullo scacchiere interno al Partito Democratico, facile ipotizzare una lotta di posizionamenti. Questo mentre in maniera ufficiale si lavora sull’appoggio al governo Renzi per il Sì al referendum costituzionale.

Share Button