Basilicata. Una delle più grandi compagnie petrolifere russe in visita al sito di Tempa Rossa

Una delegazione della Surgutneftegas, “una delle più grandi compagnie petrolifere della Russia anche se poco conosciuta in Italia, con sede a Surgut, nel distretto degli Urali”, ha visitato il sito petrolifero di Tempa Rossa, in Basilicata, “dove Total è impegnata nella costruzione dell’impianto che, una volta a regime, avrà una capacità produttiva giornaliera di circa 50.000 barili di petrolio, 230.000 metri cubi di gas naturale, 240 tonnellate di Gpl e 80 tonnellate di zolfo”.

Lo ha reso noto, in un comunicato, la stessa Total.

A “guidare la delegazione russa Vitaly Bykov, Ingegnere capo della Direzione Produzione Oil & Gas. Una visita ad alto contenuto tecnico, che ha visto la partecipazione di una nutrita delegazione di 29 persone tra manager e specialisti dell’importante società russa con l’obiettivo di conoscere le tecnologie impiegate per la realizzazione dei pozzi e del Centro oli di Corleto Perticara e quelle che lo caratterizzeranno una volta che sarà in produzione.  L’impianto è, infatti, uno tra i più evoluti nel settore petrolifero, sia sotto l’aspetto della sicurezza delle operazioni che della salvaguardia ambientale, con punte di eccellenza nell’innovativo trattamento delle acque. La delegazione russa ha potuto toccare con mano anche la professionalità e l’alta specializzazione delle imprese italiane che stanno operando a Tempa Rossa.  Espressione delle eccellenze tecnologiche italiane del settore Oli&Gas che, grazie al know-how che hanno saputo sviluppare negli anni, oggi operano in tutto il mondo nelle attività minerarie, in quelle impiantistiche e dei servizi, con soluzioni tecnologiche e ambientali innovative”.

delegazione-russa-a-tempa-rossaLa delegazione della Surgutneftegas “ha espresso – è scritto nel comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Total – un particolare apprezzamento anche per gli aspetti di integrazione del progetto Tempa Rossa nel contesto sociale ed economico del territorio lucano, al cui sviluppo Total E&P Italia lega da sempre anche l’impegno a che giuste opportunità di lavoro vengano date alle imprese e ai lavoratori della Basilicata, cosi come a quelle pugliesi che saranno impegnate nei lavori di adeguamento della raffineria di Taranto, futuro terminale di stoccaggio e spedizione del petrolio di Tempa Rossa”.

Il direttore esecutivo Affari istituzionali e Relazioni esterne Total E&P Italia, Roberto Pasolini, ha evidenziato che “la visita da parte di uno dei leader internazionali del settore petrolifero rappresenta per noi un’ulteriore conferma della bontà e dell’innovatività tecnologica delle soluzioni che Total ha implementato, sin dalla fase progettuale, nella realizzazione di Tempa Rossa, che oggi rappresenta uno dei più grandi investimenti industriali in Italia”. (ANSA)

Share Button