Bradanica, nuovo stop

bradanica 2Matera. Un’odissea, oltre che un paradosso. Lunedì 27 giugno si blocca il cantiere del primo lotto della Bradanica. E’ quanto deciso da Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil. La Aleandri che sta portando avanti i lavori ha comunicato di aver raggiunto il 75% del lavoro che gli spetta fare. La restante parte tocca alle altre aziende dell’attuale Consorzio Integra, ma a domanda precisa – spiega Franco Pantone della Filca Cisl – la Aleandri non sa se e come verranno proseguiti i lavori. Per scongiurare il blocco dell’opera che rischia di non essere mai completata è stato chiesto un incontro urgente all’Anas per definire chi e come completare l’infrastruttura, viste anche le questioni non risolte dopo il subentro da Intini ad Aleandri. Quaranta i lavoratori impiegati sul primo lotto e 31, 8 milioni di euro spesi, mentre altri 17 sono disponibili per il completamento dell’opera. Ci sono, poi, dieci licenziamenti annunciati con i lavoratori sostituiti da subappalti esterni. Lunedì i sindacali saranno con gli operai sul cantiere de La Martella. Una storia incredibile che ha il sapore della beffa.

Share Button