Basilicata. Pino Bruno eletto nel consiglio di presidenza nazionale di Confcooperative

“Protagonisti, al servizio del Paese”. Questo lo slogan della 39ma Assemblea di Confcooperative svoltasi a Roma nei giorni scorsi (il 4 e 5 maggio) per il rinnovo delle cariche nazionali e l’elezione del presidente.

Diciannovemila imprese cooperative associate con un fatturato di 66 miliardi di cui 5,9 arrivano dall’export e 528.780 occupati con oltre 48mila nuovi posti di lavoro creati tra il 2007 e il 2015 pari al +10,1% rispetto al 2007, dato ancora più significativo se rapportato al trend nazionale. Nello stesso periodo nel Paese il numero di occupati si è ridotto del 2,4% passando da 23.048.000 a 22.492.000 (stock occupati serie storica Istat 29 aprile 2016).

Il 75% degli occupati nelle imprese aderenti a Confcooperative ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato (nelle grandi cooperative saliamo all’85%). L’occupazione e la governance si tingono sempre più di rosa. È donna, infatti, il 60,8% degli occupati. Donne in ascesa anche nella governance delle cooperative dove rappresentano il 26,3% rispetto al 16% degli altri modelli d’impresa. Tra i soci le donne sono il 40%.

“La due giorni assembleare” è scritto in una nota “è stata l’occasione per ripercorrere il lavoro fin qui svolto ma soprattutto per discutere e decidere le strategie dell’Organizzazione che con questa Assemblea ha implementato il processo di riordino (riduzione delle Unioni territoriali da 109 a 71) di prosecuzione di costituzione dell’Alleanza Cooperative Italiane, di rinnovamento e di cambio generazionale (43 i nuovi presidenti territoriali) principali cardini della politica di Confcooperative che, come affermato dal Presidente Nazionale, si muove nell’ottica di essere ‘strumento del Paese per un contributo di sviluppo solidale e competitivo, di passione e di creatività imprenditoriale’.

Pino BrunoL’Assemblea ha rinnovato gli organi nazionali eleggendo il Consiglio di Presidenza del quale è entrato a far parte Giuseppe Bruno, già presidente di Confcooperative Basilicata.

Come affermato nel suo intervento, “la sfida che Confcooperative ha a tutti i livelli organizzativi e territoriali è di non prescindere da parole chiave come “protagonismo, innovazione, valori, beni comuni, legalità con un focus particolare alle eccellenze e alle opportunità che lo stesso Mezzogiorno esprime e che può agire in un’ottica di visione unitaria e di sistema che potrà trovare nella futura Alleanza delle Cooperative Italiane la sua migliore realizzazione nell’interesse delle cooperative, dei soci, delle comunità.”