Rapporto Uil tasse locali: nel 2015 gettito medio di 1.534 euro a Matera e 1.406 a Potenza

TASI - tasseAmmonta a 1.534 euro a Matera e a 1.406 euro a Potenza il gettito medio pro-capite di tasse locali nel 2015.

Le cifre emergono da un’analisi del Servizio Politiche territoriali della Uil e sono riferite ad una famiglia monoreddito, con una casa ed un altro immobile di proprietà, partendo dal dato nazionale: nell’ultimo anno quella campione ha pagato 1.969 euro di tasse locali, con un aumento di 83 euro tra il 2014 ed il 2015.
A livello locale, a Matera 467 euro vanno per Imu/Tasi altri immobili; 142 per Tasi prima casa; 295 euro per Addizionale regionale Irpef; 192 per quello comunale; 438 euro per la Tari. A Potenza 610 euro vanno per Imu/Tasi altri immobili; 65 euro per Tasi prima casa; 295 euro per Addizionale regionale Irpef; 192 per quello comunale e 244 euro per la Tari.

Ad alleggerire i carichi della pressione fiscale tra il 2013 e il 2015, a livello nazionale, spiega la nota Uil, gli 80 euro del Governo Renzi ma solo per 10 milioni di contribuenti: gli altri 30, tra cui 10 milioni di lavoratori dipendenti e 15 di pensionati, la pressione fiscale dovuta agli aumenti del locali è aumentata del 18,5% erodendo ulteriormente buste paga e cedolini di pensione.

L’eliminazione delle tasse sulla prima casa potrà essere la boccata d’ossigeno per il 2016 ma, al contempo, spiegano dal sindacato, il blocco degli aumenti delle tasse regionali e locali decisi con l’ultima Legge di Stabilità, non permette di “stare sereni”.
Di qui l’appello, sempre lo stesso, a dare una scossa all’economia italiana, ed a centrare gli obiettivi di finanza pubblica, ridando fiato ai salari e alle pensioni attraverso un abbassamento delle tasse già dal 2016.

Share Button