SanitaService, Usb sul piede di guerra: sciopero il 1° aprile

image“Indietro non si torna” e’ lo slogan della protesta dell’Usb, Unione sindacato di base, sulla questione SanitaService. Circa settecento lavoratori a Taranto, e quattromila in Puglia, vivono nella precarietà. La richiesta è, da anni, sempre la stessa: l’internalizzazione.

Si attendeva all’incontro anche il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano, che però non arriva. Presenti comunque altri rappresentati della politica regionale.

Massiccia la partecipazione dei lavoratori. L’incontro, al Teatro Tarentum di Taranto, e’ stato anche l’occasione per annunciare lo sciopero del primo aprile.

Share Button