ENI. I distretti di Viggiano in Basilicata e Candela in Puglia modelli di efficienza energetica

Certificato di conformità ottenuto dopo percorso di tre anni

“Il sistema di gestione dell’energia del Distretto meridionale di Eni” nei “due siti energeticamente più significativi” – il centro olio di Viggiano (Potenza) e la centrale gas di Candela (Foggia) – “ha ottenuto il certificato di conformità alla ISO 50001 da parte di un ente certificatore esterno”.

Viggiano (PZ) Centro Olio EniLo ha annunciato l’Eni, sottolineando che la certificazione è giunta “al termine di un percorso avviato tre anni fa”: oggi il sistema di gestione dell’energia sviluppato a Viggiano e a Candela costituisce “un esempio di best practice nel settore upstream”.

La compagnia ha spiegato è stato seguito “un approccio di forte sinergia” tra diversi aspetti, giungendo “all’ottimizzazione dei consumi energetici e contestualmente ad una riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Nel dettaglio, nei due impianti sono stati implementati percorsi virtuosi mirati a ridurre le perdite di vapore, a ottimizzare le modalità di conduzione delle caldaie e sono stati realizzati progetti specifici per il recupero dei flussi di calore e per il revamping dei compressori gas. Il sistema di gestione dell’energia è complementare ai sistemi di gestione ambientali, della salute e sicurezza, per il controllo degli incidenti rilevanti, e dell’asset integrity già conseguiti ed attuati dal distretto meridionale di Eni”.

Share Button