Vertenza Quotidiano del Sud, Ordine dei Giornalisti: “Azione scellerata”

OdG BasilicataDura presa di posizione dell’Ordine dei Giornalisti della Basilicata sulla vicenda che interessa le redazioni lucane del Quotidiano del Sud, su decisione dell’editore, dallo scorso 11 gennaio messi in cassa integrazione a zero ore.

Per il presidente dell’ordine, Mimmo Sammartino, quanto accaduto ha mostrato la totale indifferenza del rispetto delle regole, con la società Edizioni Proposta Sud che ha deciso unilateralmente d’interrompere il tavolo di discussione epurando le 22 unità lavorative della Luedi, società che ha curato il servizio giornalistico e poligrafico delle pagine lucane.

Nel corso di un incontro, cui hanno preso parte alcuni dipendenti, Sammartino ha auspicato ragionevolezza tra le parti e ricordato come l’attuale edizione venga realizzata fuori regione, venendo meno al diritto e dovere di informare correttamente i cittadini. “Una situazione causata dall’editore – ha sottolineato Oreste Lopomo, caporedattore Rai e consigliere nazionale dell’Ordine – con i giornalisti usati come merce di scambio.” Unica novità, appresa in queste ore, la nomina di un commissario liquidatore. “Lanciamo un segnale alle istituzioni pubbliche, al sindacato ed al governo – ha aggiunto Lopomo. Si verifichi anche il diritto ai benefici pubblici senza intaccare gli equilibri locali.”

“L’Ordine – ha inoltre affermato Sammartino – ha firmato un documento ed interessato il Presidente nazionale Vincenzo Iacopino, già attivo su altre due vicende similari.” In totale, le vertenze vedono 60 posti di lavoro coinvolti. Una situazione preoccupante e che deve invitare ad una attenta riflessione sulla crisi dell’informazione italiana.

Share Button