Puglia. Accordo con RFI per potenziare servizio e infrastrutture ferroviarie

Accordo Quadro RFI - Regione PugliaSarà firmato entro l’anno l’accordo quadro tra la Regione Puglia e Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) per potenziare il servizio e le infrastrutture, al fine di garantire l’interoperabilità tra vettori.

I contenuti sono stati illustrati oggi in conferenza stampa dall’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini, e dal direttore della direzione commerciale ed esercizio Rete – Rfi, Giampiero Strisciuglio.

La Puglia sarà la prima regione del Sud a sottoscrivere l’accordo che – è emerso nell’incontro – dà attuazione a quanto previsto dalla direttiva europea sullo spazio unico ferroviario e dal decreto legislativo 15 luglio 2015.

“Stiamo ridefinendo il sistema delle infrastrutture puntando sull’intermodalità, implementando i sistemi di sicurezza, necessari – ha spiegato Giannini – per arrivare ad una maggiore efficienza del servizio stesso. L’obiettivo finale è quel biglietto unico che un giorno consentirà di usufruire dei servizi dei 5 gestori ferroviari presenti in Puglia con un unico titolo di viaggio”.

L’accordo programma per dieci anni, a partire dal 2016, la capacità del traffico ferroviario sulle linee pugliesi, sviluppando la connessione tra l’infrastruttura gestita da Rfi ed i network dei gestori regionali (Ferrovie del Sud Est, Ferrotramviaria, Ferrovie Appulo Lucane e Ferrovie del Gargano).

In particolare sarà lo strumento tecnico che consentirà alla Regione di prenotare capacità traffico per la rete regionale, programmare nel medio/lungo periodo l’uso della infrastruttura in funzione del Piano regionale dei trasporti e del Piano triennale dei Servizi. Per Rfi – è stato sottolineato – l’accordo è inoltre lo strumento per pianificare gli interventi di potenziamento infrastrutturale e tecnologico.

Share Button