- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Agroalimentare. L’assessore Braia: cresce l’associazionismo dei produttori

MAT“Il Mercato agricolo della terra è un’azione promozionale che rientra pienamente nelle nostre linee di valorizzazione integrata dei giacimenti gastronomici con il territorio, le emergenze culturali e le tradizioni contadine. Matera in tal senso è un sito fisico straordinario”.

Lo ha detto ieri sera l’assessore regionale alle Politiche agricole, Luca Braia inaugurando in via Ridola nel centro storico di Matera, il Mat- Mercato agricolo della Terra evento organizzato in collaborazione tra Regione Basilicata, Slow Food Matera, Confederazione nazionale artigianato e Stazione del gusto. La manifestazione, che chiuderà i battenti domani sera, rientra nel cartellone regionale “I Transumanti per Expo 2015”. Vi partecipano, con propri stand oltre trenta produttori agroalimentari di miele, prodotti da forno, formaggi, conserve, insaccati e carni, vini, olio extravergine e altre produzioni agricole provenienti da tutto il territorio regionale.

L’assessore Braia, accompagnato dal dirigente generale del Dipartimento politiche agricole, Giovanni Oliva che coordina le azioni promozionali legate ad Expo 2015, ha aggiunto che “negli ultimi anni il livello qualitativo e quantitativo delle produzioni lucane è notevolmente cresciuto. Oggi gli operatori dell’agroalimentare lucano, sostenuti da una politica di valorizzazione e da continue azioni di marketing messe in atto dalla Regione Basilicata e dagli enti pubblici e privati ad essa collegati, anche in occasione di Milano Expo, stanno sviluppando capacità competitive che fino a pochi anni addietro era difficile immaginare. I propositi del massimo Ente territoriale, in un contesto mondiale che diviene sempre più globalizzato, vanno verso la crescita dell’associazionismo tra i produttori, per proporre panieri sempre più consistenti di prodotti al fine di effettuare forniture complete agli operatori commerciali. In tal senso si opererà anche a livello di Programma di sviluppo rurale 2014-2020”. Testimonial della manifestazione è stato il grande campione di ciclismo, Francesco Moser, che in questi giorni sta percorrendo la Basilicata in bicicletta, in un’attività organizzata dalla Gazzetta dello Sport e dalla Rcs, portando l’immagine del territorio lucano a livello nazionale. In occasione del taglio del nastro l’assessore Braia ha consegnato a Moser il “Corno podolico”, simbolo adottato dalla Regione Basilicata, quale prezioso oggetto da consegnare agli ospiti di riguardo che onorano la nostra terra. In seguito è stato issato nel centro di via Ridola “Il piccolo Maggio di Accettura”, segno, ha evidenziato il sindaco di Accettura, Alfonso Vespe, dell’ identità contadina lucana e, in questa occasione, della volontà di collaborazione che piccoli comuni, Regione Basilicata e Matera Capitale europea della Cultura 2019 devono perseguire per valorizzare il territorio lucano.
La manifestazione continuerà oggi in via Ridola e Piazza Pascoli. Ma anche con la Festa della transumanza nel Parco della Murgia. Mentre domattina la mandria di podoliche dell’allevatore Scarilli attraverserà la città di Matera. La partenza è prevista alle ore 8 dalla Chiesa della Palomba, sulla Strada statale 7.

Share Button