Laguardia riconfermato alla presidenza delle “Cooperative Italiane” di Basilicata

 Paolo Laguardia - LegacoopLa votazione, all’unanimità, è avvenuta martedì 21 aprile a Potenza a margine della seconda assemblea regionale del nuovo soggetto unico di rappresentanza della cooperazione lucana, che raggruppa le tre centrali Agci, Confcooperative e Legacoop.

È stato altresì riconfermato l’Ufficio di presidenza dell’Alleanza delle Cooperative Italiane di Basilicata, costituito, oltre che dal presidente Paolo Laguardia e dai copresidenti Donato Semeraro e Giuseppe Suanno, da Giuseppe Bruno, Andrea Carriero, Massimo D’Andrea, Carlo Delfino, Pancrazio Gagliardi, Innocenzo Guidotti, Nello Onorati.

Sono intervenuti all’assemblea anche il direttore generale della Presidenza della giunta regionale Vito Marsico, che si è soffermato sulle linee di intervento dettate dalla nuova legge regionale e su come possono incrociare i temi della nuova programmazione comunitaria, e l’assessore regionale alle politiche di sviluppo, lavoro, formazione e ricerca Raffaele Liberali che, nel sottolineare “l’importanza e il dinamismo della cooperazione in Basilicata, che presenta delle eccellenze che devono essere messe a sistema”, ha invitato la cooperazione a continuare a fornire, anche attraverso la Consulta prevista dalla legge quadro, “un contributo fondamentale per lo sviluppo sociale e economico della regione”.

Ha concluso i lavori il presidente nazionale dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, Rosario Altieri. “L’Alleanza delle cooperative italiane è una scelta strategica, ambiziosa”, ha dichiarato Altieri. “In uno scenario nazionale in cui oggi si assiste a una continua frantumazione della rappresentanza – ha concluso Altieri – noi stiamo facendo un’operazione controcorrente, semplificando e razionalizzando: non una semplice sommatoria di provenienze diverse, ma una reale integrazione di valori simili”.