- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Matera. Il Tar sospende la delibera comunale di spostamento del mercato del sabato

Tavolo tecnico in Comune

Tavolo tecnico in Comune

MATERA – Domani, sabato 17 aprile, il mercato del sabato, a Matera, non si svolgerà. Un decreto di sospensione del Tar di Basilicata, notificato oggi a mezzogiorno e a mezzo fax al Comune, a seguito dell’accoglimento di un ricorso presentato ieri da 32 su 212 dei commercianti ambulanti che vi partecipano, non notificato al Comune se non per alcune parti sempre tramite fax, ne ha infatti impedito il trasferimento dal rione San Giacomo alla zona Paip 2, dove domani si sarebbe dovuto svolgere per la prima volta dopo l’allestimento di nuove aree ad-hoc. Stando a quanto si è appreso da una conferenza stampa convocata in serata al Comune, nel ricorso si farebbe riferimento a motivazioni ormai vecchie e superate: la mancanza di servizi nell’area e la presenza di tralicci dell’alta tensione ma, secondo quanto sostengono gli amministratori – dicendosi turbati per l’atto monocratico del Tar – ci sarebbe la volontà di impedire a tutti i costi il trasferimento del mercato. Il tavolo tecnico riunitosi questo pomeriggio a Palazzo di Città, però, ha deciso di sospenderne in toto lo svolgimento poiché, a causa di atti amministrativi precedentemente adottati, il mercato non può più svolgersi neanche a San Giacomo. Nel quartiere, infatti, è stata rimossa la segnaletica di divieto di sosta e fermata valido il sabato e sono iniziati i lavori per il passaggio della fibra ottica ad opera di alcuni gestori telefonici. Il prossimo 13 maggio è in programma un’udienza del Comune innanzi al Tar ma l’amministrazione ritiene di riuscire a risolvere la questione già nel corso della prossima settimana avviando un’interlocuzione sia coi ricorrenti che con lo stesso presidente del Tar lucano, anche tramite il prefetto di Matera, Bellomo, che, questo pomeriggio, ha convocato una riunione straordinaria del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica affinché domani possano essere comunque evitati disagi pur possibili a causa di eventuali commercianti, non raggiunti dalle comunicazioni di mancato svolgimento del mercato, che dovessero arrivare in città.

Share Button