Il Protocollo d’intesa tra “Invitalia” e il Comune di Matera: innovazione, nuove imprese, turismo

Domenico Arcuri al Comune di Matera

Domenico Arcuri al Comune di Matera

MATERA – “Sostenere lo sviluppo e l’attrattività del territorio, rafforzare il sistema imprenditoriale locale, valorizzare le potenzialità della Città di Matera, nominata Capitale Europea della Cultura per il 2019”. Questi gli obiettivi del Protocollo d’intesa siglato tra il Comune di Matera e l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’ impresa “Invitalia”.

ll protocollo nasce con l’ambizioso obiettivo – tramite una serie di iniziative congiunte  – di valorizzare idee e progetti imprenditoriali ad “alto potenziale” e nell’utilizzo dell’innovazione come leva per rafforzare l’attrattività del territorio, con particolare attenzione alla filiera dei beni culturali, artistici e del turismo.

Per l’Agenzia a siglare l’accordo l’amministratore delegato, Domenico Arcuri: “Invitalia gestisce oggi la quasi totalità degli incentivi pubblici alle imprese, da quelle piccole alle medio-grandi. In particolare, con Smart&Start, l’incentivo destinato alle start-up innovative, abbiamo finanziato 442 nuove imprese, tutte localizzate nel Mezzogiorno. La nuova edizione dell’incentivo, che il governo ha deciso di estendere a tutta Italia, sta dando ottimi risultati: dal 16 febbraio al 9 marzo sono state già presentate allo sportello on line di Invitalia 487 domande e 445 sono in via di completamento”.

Adduce, che per il Comune di Matera ha apposto la sua firma sul documento ha sottolineato l’importanza di questa opportunità per l’intero sistema imprenditoriale cittadino. La nomina “Ecoc 2019” ha acceso infatti i riflettori anche degli investitori sulla città di Matera: “questo accordo si muove nella direzione si capitalizzare questo interesse al fine di creare nuove imprese e nuovo lavoro soprattutto nei settori dell’innovazione e del turismo”.

Share Button