Potenza è tra le città italiane con gli affitti più convenienti

Il rapporto locazioni 2014 di un’agenzia di franchising immobiliare col supporto scientifico di Nomina sostiene che Potenza è uno dei capoluoghi di regione dove costa meno prendere casa in affitto.

Potenza - Mostra - San CarloPOTENZA – A registrare questa tendenza è il Rapporto sulle locazioni 2014 realizzato dal franchising immobiliare “Solo Affitti”  con il supporto scientifico di Nomisma: 399 al mese rispetto ai 507 euro della media nazionale, trend confermato sia per le abitazioni con garage (416 contro 562 euro in Italia) che per quelle arredate (409 contro 545 euro).

Fra le città più a buon mercato per gli affitti Potenza è preceduta solo da Perugia (363 euro al mese) e Catanzaro (379 euro), e si piazza davanti a Campobasso (401 euro), Genova (430 euro) e Aosta (432 euro). Milano e Roma restano le piazze più care, rispettivamente con 894 e 827 euro, seguite da Firenze (624 euro), Venezia (554 euro), Trento (548) e Napoli (514).

Potenza è fra i capoluoghi di regione dove i canoni di locazione sono calati di più (-5%) nei primi nove mesi del 2014, con picchi del –6,4% per i monolocali, del –5,3% per i bilocali e –5,1% per i trilocali. In un panorama nazionale di arretramento contenuto (-1,6%) dei canoni d’affitto ci sono ancora città che registrano decrementi sostenuti proseguendo la caduta generale dei due anni precedenti (2012 e 2013).

Secondo il Rapporto sulle locazioni 2014 di Solo Affitti i potentini sono fra i locatari che resistono di più nello stesso appartamento: 30 mesi superiore alla media italiana di 25,4. Fra gli inquilini più fedeli si segnalano anche trentini (48 mesi), napoletani e aostani (36 mesi ciascuno) mentre i più sofferenti sono cagliaritani (12 mesi), baresi (15 mesi) e perugini (18 mesi).

A Potenza occorre molto tempo per trovare casa in affitto: 2,6 mesi contro una media italiana 2,5. I potentini impiegano più tempo per cercare appartamenti nelle zone di pregio (3 mesi) meno in centro, semi-centro e periferia (2,5 mesi).

A cercare casa in affitto a Potenza sono soprattutto coppie senza figli (40% del totale, seconda percentuale più alta in Italia dopo Firenze con il 48%) e coppie con figli (40%, seconda percentuale più alta in Italia dopo Perugia con il 40%), che si orientano su bilo (40% delle richieste) e trilocali (36,3%) specialmente nelle zone centrali e di pregio. Non mancano i single in affitto (15%) e i gruppi di 2 o più persone che condividono un appartamento (5%).

Potenza è la seconda città italiana dove si registrano più inquilini che prendono in affitto un appartamento come abitazione “principale” (70% del totale, meno solo di Trento dove sono l’80% ma più della media italiana del 50,3%). Non mancano i lavoratori in trasferta (25% del totale in linea con il dato nazionale) mentre gli studenti fuori sede sono poco rappresentati (5%, meno di un quarto della media nazionale di 22,9%).

Share Button