Le FAL precisano: soppressione dei Bus “Matera – Ferrandina” decisa dalla Regione

autobus_delle_fal_1“E’ stata la Regione Basilicata a decidere la soppressione delle due corse serali di autobus Fal tra Ferrandina e Matera, con un piano di rimodulazione e razionalizzazione della spesa approvato a fine 2013. Peraltro, proprio per evitare di sopprimere queste due corse, noi avevamo proposto all’assessorato regionale ai Trasporti ben tre diverse ipotesi di soppressione su altre tratte. La Regione non solo ha ribadito la sua volontà di sopprimere quelle due, ma a dicembre 2014, posto che noi non avevamo ancora provveduto, ci ha addirittura sollecitato a sopprimerle. Cosa che abbiamo fatto il 12 gennaio scorso dandone regolare comunicazione sia alle rappresentanze sindacali, sia ai cittadini/utenti con l’affissione di avvisi presso le stazioni, con messaggi sul nostro sito internet, con post sulla nostra pagina Facebook”.

Lo dichiara in una nota il Presidente delle Ferrovie Appulo Lucane, Matteo Colamussi, in riferimento agli articoli di stampa sui recenti tagli di collegamenti tra Ferrandina scalo e Matera.

“Questa vicenda – aggiunge Colamussi – dimostra che abbiamo ragione nel chiedere da oltre un anno alla Regione Basilicata ed all’Osservatorio regionale l’approvazione di un Piano regionale dei trasporti prima ancora di procedere a tagli, ridimensionamenti del contratto di servizio ed eventuali gare. Non si può pensare di tagliare i servizi in assenza di un Piano che razionalizzi l’offerta e che tenga conto delle esigenze degli utenti. Certo va detto che quelle due corse spesso e volentieri viaggiavano vuote ma non sono le Fal a poter decidere né di sopprimere né di aggiungere corse: noi siamo vincolati da un contratto di servizio sottoscritto con la Regione Basilicata e al quale sono allegate le singole tratte da coprire e su cui è la Regione a decidere. Evidentemente sulla base del basso numero di utenti di quelle due corse, la Regione ha ritenuto antieconomico mantenerle. Ciò detto ci appare sempre più urgente che la Regione Basilicata approvi un Piano regionale dei trasporti tenendo conto anche del nuovo scenario che vede Matera capitale europea della cultura 2019 e del fatto che le Fal sono di fatto l’unico vettore a collegare Matera al resto d’Italia. Ribadiamo quindi, per l’ennesima volta, la nostra piena e totale disponibilità e la nostra richiesta alla Regione Basilicata di essere al più presto convocati per un incontro operativo sul nuovo Piano Trasporti, augurandoci in questo di avere dalla nostra parte anche i Sindaci di Matera e di Ferrandina (quest’ultimo peraltro solo in data di ieri, venerdì 13 febbraio, ci ha fatto pervenire richiesta di chiarimento sulla soppressione delle corse)”.

Share Button