Nasce in Basilicata il Comitato Servizi all’infanzia per la tutela delle Sezioni Primavera

Scuole InfanziaIl 10 febbraio nasce il Comitato Servizi all’infanzia della Basilicata (CSIB) con l’obiettivo di far rete tra tutte le strutture della regione che erogano servizi all’infanzia, di tutelare i diritti dell’infanzia e di tutto il personale che opera nel settore e interfacciarsi con le istituzioni.

Il primo obiettivo del comitato è tutelare le 52 Sezioni Primavera distribuite in tutta la regione che ospitano più di 800 bambini, messe a rischio chiusura da una drastica riduzione dei contributi che da 900 mila euro del 2007 sono passati a 200 mila nell’anno 2014 – 2015.

La decisione di costituire il comitato assunta a conclusione di un’assemblea con la partecipazione del Garante per l’infanzia e l’adolescenza Prof. Vincenzo Giuliano è stata presa dalle rappresentanti legali dell’associazione Giocagiocando Filomena Briamonte e della Cooperativa Sociale Divertimente Mariangela Ruggieri.

Lo scopo è di affrontare il nodo della presenza delle Sezioni nei centri delle due province, evitando gravi
ripercussioni sull’attività educativa nel complesso. Peraltro la comunicazione del taglio è giunta ai responsabili delle strutture nel momento in cui la macchina organizzativa era già in fase avanzata. Il che crea numerosi problemi.

“Infatti, il rischio di una chiusura di molte sezioni o, quantomeno, di un forte calo del livello delle prestazioni erogate è quanto mai concreto” ha precisato il Prof. Vincenzo Giuliano, sostenendo la necessità di urgenti
misure a salvaguardia di questi presidi.

Intanto, a livello parlamentare si sta completando l’iter per il pieno riconoscimento delle Sezioni Primavera in campo nazionale, il che evidentemente apre nuove prospettive, a patto che si eviti la ricaduta negativa del contenimento della spesa sulle sezioni stesse.

Evidenziato inoltre che i tagli dei contributi vanno ad aggiungersi ai ritardi nella erogazione di spettanze pregresse, il che contribuisce a rendere ancor più pesante la situazione in atto.

Share Button