Apt Basilicata. Crescono i dati degli arrivi nel 2014: ad ogni residente corrisponde un viaggiatore

Capodanno: Matera 2019 ha brindato al 2015 con festa europeaPOTENZA – “L’andamento turistico dell’anno appena trascorso, benché fortemente segnato dalla gravità della crisi economica nazionale e da un’estate climaticamente penalizzata nel mese di luglio e settembre, registra dati estremamente positivi”.

Lo ha detto, in una nota, il direttore dell’Apt di Basilicata, Giampiero Perri: “L’indicatore principale di attrattività, costituito dagli ‘arrivi turistici’, dal 2013 al 2014, indica un rilevante incremento pari a +8,7%. Il flusso turistico in entrata segnala dunque un balzo in avanti, da 532 mila a 579 mila. In sostanza, se prendiamo a riferimento la popolazione residente in Basilicata, secondo l’ultimo dato Istat disponibile che segnala in poco più di 578 mila gli abitanti al 31 dicembre 2013, possiamo ormai dire che, per la prima volta, ad ogni residente corrisponde un viaggiatore. Se si considera che nel 2007 (anno in cui si è avviata la riforma del sistema turistico) gli arrivi in Basilicata ammontavano a 448.546 l’incremento che si registra in sette anni è pari al +29%, in termini assoluti circa 130 mila arrivi in più. Altrettanto positivi sono i numeri relativi alle presenze e dunque al numero dei pernottamenti che si attestano a due milioni e centomila. Si tratta – ha concluso Perri – del miglior risultato nella breve storia del turismo lucano con un incremento del 7,7% rispetto al 2013”.

Share Button