Psr 2014-2020, assessore Ottati “progetti smart per rilancio agricoltura lucana”

L'assessore Michele Ottati nel corso della presentazione al Campus di Potenza

L’assessore Michele Ottati nel corso della presentazione al Campus di Potenza

POTENZA – Progetti smart, rispettosi delle normative comunitarie, secondo sana gestione finanziaria e possibilmente improntati sul biologico. Sono solo alcuni tra parametri base e metodologia, illustrati dall’Assessore regionale alle Politiche agricole e forestali Michele Ottati, nel primo di due seminari diretti al mondo del primo settore lucano, in vista del Programma di sviluppo Rurale 2014-2020.

Presso il campus universitario di Potenza, presenti organizzazioni professionali, tecnici e funzionari pubblici, i quali hanno preso coscienza degli adempimenti necessari già in fase preliminare e che sono indispensabili per la buona riuscita dei singoli progetti ma soprattutto per non disperdere i fondi provenienti dall’Europa.

“Negli ultimi 14 anni in Basilicata, ben 1mln e 300mln di euro – ha sottolineato l’assessore nel corso del seminario – con lo sviluppo futuro del territorio che deve necessariamente aprirsi ad iniziative condivise.”

Se è vero che alla base della competitività aziendale vi è la formazione dell’imprenditore, questa deve coinvolgere tutti – ha aggiunto Ottati.” Emerso nel corso dell’incontro, “serve dialogo tra la fascia già consolidata di imprenditori e quella giovanile, un propulsore da non disperdere dell’economia lucana.”

Share Button