Effetto Fiat in Basilicata. Pittella: “accompagneremo sviluppo”

fiatUn adeguamento infrastrutturale, energetico ed un impegno sul versante della formazione sono le azioni di cui si farà carico la Regione Basilicata per accompagnare lo sviluppo connesso al potenziamento produttivo della Sata di Melfi. E’ quanto emerso stamane dall’incontro, avvenuto in Regione, tra i responsabili di FCA, Sebastiano Garofalo e Giuseppe Messinese, il presidente della giunta regionale, Marcello Pittella, l’assessore alle attività produttive, Raffaele Liberali, il sindaco di Melfi, Livio Valvano e l’amministratore unico del Consorzio Industriale, Bochicchio.

Durante l’incontro è stato deciso che nella prossima settimana si insedieranno due tavoli tecnici con il compito di censire le esigenze dell’area industriale di Melfi e delle aree che ospitano le maggiori aziende dell’indotto. Saranno coinvolte anche le parti datarioli e la parti sindacali. In particolare, tra gli interventi già finanziati c’è il potenziamento della Potenza-Melfi e dell’asse Bradanica.

FCA dal suo canto, ha confermato i dati sulle prospettive occupazionali, con il reintegro degli operai in cassaintegrazione, le 1000 nuove assunzioni attravreso quattro agenzie interinali con sede a Melfi (Gi-Group, Manpower, Adecco, Etjca), e un’importante prospettiva occupazionale anche per l’intero indotto.

Venerdì prossimo, intanto, il governatore Pittella e l’assessore Liberali visiteranno lo stabilimento Sata di San Nicola di Melfi, “come segno di omaggio, ma anche di responsabilità e sensibilità nei confronti di una importante realtà industriale”. 

Share Button