Matera. Nicola Benedetto compra l’ex Mulino Alvino e promette: “tornerà a produrre pasta”

Plastico del progetto di riqualificazione del Mulino Alvino

Plastico del progetto di riqualificazione del Mulino Alvino

MATERA – Tornerà a produrre pasta, valorizzando i grani della filiera cerealicola lucana, formando le professionalità di settore e aprendo spazi e occasioni per la degustazione dei prodotti tipici, l’ex Mulino ”Alvino” di Matera, che fino agli Ottanta è stato uno dei luoghi e dei simboli dell’attività molitoria della ”Città dei Sassi”.

Lo ha annunciato l’imprenditore Nicola Benedetto, che ha acquistato da privati la struttura ubicata in località ”San Vito”. Nella struttura sarà realizzato anche un museo dell’arte bianca e delle tecniche di produzione e saranno ospitate attività legate alla cultura gastronomica del territorio.

”Il modello Eataly avviato da Oscar Farinetti – ha detto Benedetto – è un esempio concreto di promozione, valorizzazione e tutela della tipicità italiana a tavola. La Basilicata si contraddistingue per la unicità e genuinità di molti prodotti. L’ex Mulino Alvino diventerà il punto di riferimento per la filiera agroalimentare lucana in una città come Matera che è la punta avanzata del turismo lucano nel mondo. Senza dimenticare le ricadute positive per le aziende e per l’occupazione”.

Share Button