CCIAA di Matera. Media e operatori turistici canadesi a Matera.

Da destra il segretario Boldrin e il Presidente Tortorelli

Da destra il segretario Boldrin e il Presidente Tortorelli

MATERA – L’offerta turistica di Matera sul mercato canadese delle vacanze grazie a una iniziativa, voluta dalla Camera di commercio, che vedrà il 23 e il 24 settembre nella Città dei Sassi una delegazione di giornalisti dei media di settore, guidati da operatori nordamericani, per visitare strutture ricettive, ristoranti, beni ambientali e artistici ma anche località da proporre a una clientela d’èlite.

L’operatore, è la Transat (linea aerea e primario operatore turistico canadese), che sta lavorando con Italian Details (agente per l’Italia della Transat) per alcuni “press trip” in Puglia e in Basilicata, alfine di proporre sul mercato canadese offerte e itinerari delle due regioni nel catalogo 2014.

Della delegazione canadese fanno parte Mylene Lefebvre (staff Transat), Silvia Nardin (staff italia Details, agente italiano di Transat) Robin Elizabeth Robinson (Toronto Sun), Amber Shrott (Metronews Canada)Timothy Johnson (freelance media) e Patrick John Dineen (Travel week trade media).

“La visita di giornalisti e di un grande operatore turistico canadese – ha detto il presidente della Camera di commercio, Angelo Tortorelli – è una concreta opportunità di promozione per l’offerta turistica di Matera e per l’economia del territorio. Il Canada, anche per la forte presenza di una comunità italiana e lucana ha notevole potenzialità di sviluppo turistico. La visita di giornalisti e di operatori economici giunge in un momento particolare per una città, patrimonio dell’umanità, impegnata nel percorso di candidatura a capitale europea della cultura per il 2019. A questo aggiungiamo le azioni messe in campo dal nostro Ente con il progetto Mirabilia per la rete delle città Unesco, di valorizzazione della Dieta Mediterranea e con il programma di promozione di eventi per le aziende locali. Daremo pieno sostegno all’azione avviata con Transat e con i media canadesi , con l’apporto dell’azienda speciale Cesp, per attivare proficui rapporti con il mercato turistico nordamericano”.

Share Button