CGIL Basilicata. Ricorso a cassa integrazione aumentato a luglio dell’8,5% rispetto a giugno

Giuseppe Cillis, segretario CGIL Potenza

Giuseppe Cillis, segretario CGIL Potenza

POTENZA – La richiesta di ore di cassa integrazione in Basilicata, a luglio, è aumentata rispetto al mese precedente di 477.213 ore (8,5 per cento): lo ha reso noto, in un comunicato, il segretario della Cgil di Potenza, Giuseppe Cillis, secondo il quale è “prioritario finalizzare gli sforzi alla ripresa economica e alla difesa e creazione di posti di lavoro, tutte le risorse economiche disponibili, ma anche risorse economiche straordinarie, dovrebbero essere finalizzate a superare questa situazione”.

I valori relativi all’aumento della Cig sono “dei riferimenti medi – ha aggiunto Cillis – perché nella realtà per i lavoratori in cassa integrazione la situazione economica è molto peggiore, alla luce dei lunghi periodi di cassa integrazione cui sono sottoposti, e per tutti quelli che si trovano oltre la prima e la seconda proroga”.

Da gennaio a luglio sono stati 9.816 i lavoratori che hanno usufruito degli ammortizzatori sociali, per un totale di 5.968.280 ore e 746.035 giornate lavorative. Cillis ha concluso ricordando che “continua a calare il reddito per le famiglie, con una perdita per ogni singolo lavoratore per tutto il periodo considerato pari a circa 4.660 euro di riduzione del salario individuale netto”.

Share Button